VISITA ON. MARIO TASSONE A MILANO

Il 21 luglio 2015 l'On. Mario Tassone è venuto in visita qui a Milano, mantenendo così la promessa fatta un paio di mesi prima, allo scopo di incontrare alcuni esponenti politici milanesi e i simpatizzanti locali del partito. 
Nonostante il caldo torrido che avvolgeva Milano e il clima già vacanziero con alcune persone già in vacanza, la giornata si è svolta bene con l'incontro in tarda mattinata dei giornalisti nella hall dell'albergo per un'intervista a largo raggio sull'attuale situazione politica, sulle ragioni della rinascita del CDU e sulle prospettive a breve e a medio termne del partito. 
Nel pomeriggio vi è poi stato l'incontro con il consigliere comunale Matteo Forte, incontro avvenuto nelle immediate vicinanze di Palazzo Marino, rivelatosi molto utile per parlare dei problemi amministrativi del Comune di Milano e dell'evoluzione della situazione politica milanese in vista delle elezioni comunali previste per maggio / giugno 2016, elezioni alle quali il Nuovo CDU vuole partecipare come componente di una lista semi-civica di centro disposta a sostenere il candidato sindaco di centro - destra sulla base di un accordo di programma. 
Intorno alle ore 20 vi è poi stato l'incontro con un gruppo di simpatizzanti milanesi presso la sala, per fortuna climatizzata, di un noto locale.  Ai presenti l'On. Tassone ha esposto le ragioni della rinascita del CDU e le prospettive politiche a breve e a medio termine del partito, poi ha risposto alle loro domande ed ha ascoltato i problemi amministrativi da loro segnalati come, ad esempio, la scarsa attenzione alle esigenze e ai problemi delle famiglie con figli da parte dell'attuale amministrazione comunale di sinistra. 
A conclusione di questa visita milanese dell'On Mario Tassone è stato diramato un comunicato per ribadire la contrarietà del Nuovo CDU all'introduzione delle unioni civili in generale e di quelle tra persone dello stesso in particolare con tutti i requisiti legali e patrimoniali che si vorrebbero collegare a queste "unioni civili", tipo la pensione di reversibilità, che comperterebbero nuove ed elevate voci di spesa a carico del già disastrato bilancio dello Stato. 
Comunicato Nuovo CDU Milano: NO alle "unioni gay"


Torna alla Homepage