Diario FB On. Nicandro Marinacci

DEMOCRAZIA CRISTIANA: TESSERAMENTO 2019 ----> scarica qui il modulo!!!

Don Alberto Lesmo: condannato il "prete pedofilo"

NUOVO  C.D.U.

(CRISTIANI  DEMOCRATICI  UNITI)


  

Clicca sul logo qui sopra per andare al sito nazionale della rinata Democrazia Cristiana, sito che è regolarmente aggiornato ed inoltre ha un ampio archivio con materiale sulla "DC storica" e i suoi principali esponenti. 

Maggio 2019: in arrivo la nostra nuova sede milanese!!!
MILANO  CITTÀ  METROPOLITANA

Su Facebook: Gruppo CDU Lombardia
Internet:  www.cdumilano.it      E-Mail:  cdumilano@yahoo.it 



 ELEZIONI EUROPEE: LISTA dei "POPOLARI PER L'EUROPA"
Vai alla pagina FB dei popolari       oppure           visita il sito nazionale dei popolari
              
Perchè votare la lista dei "Popolari per l'Italia" alle Elezioni Europee 2019

Le elezioni per il rinnovo de parlamento europeo costituiscono un momento fondamentale nel processo di rafforzamento della Unione Europea. In Italia le analisi sui tanti problemi dell'Europa sono parziali e per alcuni versi devianti. Prevalgono le attenzioni sul susseguirsi convulso e senza controllo delle vicende domestiche. Se i disegni politici non ci sono e i progetti si sono rivelati pure illusioni, l'apporto italiano in Europa rischia di essere contraddittorio considerate le oscillazioni anti europeiste della maggioranza di governo. Proprio per questo è il momento di continuare con tenacia nell'impegno politico per arrestare il declino. L'appuntamento elettorale europeo va vissuto intensamente, cogliendo le opportunità per ridare senso alla politica sommersa dal cumulo delle improvvisazioni pericolose. La lista a cui abbiamo aderito "Popolari per l'Italia-Popolari democratici e cristiani insieme per l'Europa" intende porsi come cesura a una situazione insostenibile per immettere energie sopite nel circuito della politica. È l'unica lista che si richiama al popolarismo cristiano. È la sola aggregazione, dopo tanti camuffamenti e opportunismi, che sta tentando di non far disperdere le potenzialità di patrimoni umani e culturali che hanno pensato di preservare l'Europa e l'Italia da rigurgiti di nefasti sovranismi e autoritarismi. L'esperienza dei democratici cristiani e dei riformisti va rivalutata con forza. È tempo per rimuovere nullismi e dissacrazioni di valori senza i quali c'è solo deserto! (Comunicato Stampa  On. Mario Tassone del 5 maggio 2019) 

Siamo stati spinti a presentare la lista "Popolari per l'Italia" alle Elezioni Europee 2019 dalla speranza che ci portiamo nel cuore per quella "comunità di destino" che chiamiamo Europa.  Il progetto politico dell'Unione Europea appare oggi controverso ed in difficoltà: le sue contraddizioni si risolvono solo realizzando gli Stani Uniti d'Europa.  L'Italia sembra oggi incapace di contribuire al dibattito europeo e dominata da populismo e nazionalismi.  Il Movimento 5 Stelle è la nuova sinistra, mentre la Lega è la nuova destra. Cosa manca all'Italia oggi? Manca un uovo centro per un cambio reale del destino europeo. (Comunicato stampa sen. Mario Mauro 28 aprile 2019)  
"Senza Berlusconi, le forze moderate riferite a Fora Italia, all'interno della compagine europea, si indeboliscono a tal punto da creare un vulnus politico con forte calo di rappresentatività. Difficile, se non impossible, fare nomi alternativi a Berlusconi all'interno di Forza Italia.  Ecco che la possibilità di indirizzare i propri sforzi elettorali verso una forza strutturata ed autonoma come i Popolari per l'Italia, sempre nel solco del grande abbraccio dei Popolari europei, assume un significato e una valenza del tutto particolare.  I Popolari per l'Italia sono, nell'alveo del PPE in Italia, la chance per dare forza ad un movemento di persone comuni, imprenditori e famiglie che si aspettano un approccio moderato ma conreto nell'affrontare i grandi temi sull'immigrazione, sull'econommia, sulla sicurezza" (Intervista dell'Avv. Antonfrancesco Venturini a Il Faro on line del 3 maggio 2019) 

  

Un nuovo simbolismo per l'Europa
Le istituzioni europee sono oggi un luogo dove vige un pregiudizio nei confronti del cristianesimo. Negli ultimo anni il Parlamento europeo ha condannato il Papa e la Santa Sede  per violazione dei diritti umani fino a trenta volte.  Cuba e la Cina non più di dieci.  In queste istituzioni la teorizzazione sulla famiglia, in tutte le formunlazioni possibili e immaginali purché non quella tra un uomo e una donna, ha raggiunto livelli di elaborazione talmente complessa da giustificare l'intrrogativo sulla sensatezza delle istituzioni stesse. Considerando le relazioni, le proposte di risoluzione, le interrogazioni e le dichiarazioni scritte presentate da parlamentari europei negli ultimi quindici anni notiamo come la Chiesa o leposizioni del Vaticano abbiano subito un centinaio di attacchi, facendo passare per "fondamentalista" la semplice espressione di un credo religioso. Oggi il progetto Europeo vive tali e tante contraddizioni che invece di essere presentato come una rispota positva, appare tante voltedi impaccio, come una sorta di raccapricciante insensato agglomerato, a tal punto da fare esclamare a Benedetto XVI che è possibile l'apostasia dell'Europa stessa, apostasia intesa come allontanamento dalla propria storia, dalla propria natura, dalla propria radice culturale, dalla radice dell'esperienza di dialogo e di convivenza tra gli uomini, che pure ci ha regalato, importantissimi, oltre settanta anni di pace e oltre stìettanta anni di sviluppo e di diritti.  (Sen. Mario Mauro) 
  
On. Mario Tassone ospite al ristorante de "Il Mulinum" a San Floro (CZ) qui in foto con l'amico Stefano Caccavari, fondatore del primo Mulinum lì a San Floro (CZ) e promoter del progetto "Il Mulinum" in giro per l'Italia. (foto inizio marzo 2019) 



 

contatore  
Numero visitatori dal 25 aprile 2018